Caricamento in corso
Detrazioni colonnine
elettriche:
ecco come funzionano
Sapevi che puoi scaricare queste e altre spese online?

Se vuoi vivere in modo sempre più green e preservare l’ambiente, questo è il bonus che non devi proprio lasciarti sfuggire!

Bonus Colonnine Elettriche: Cos’è, Requisiti e Documentazione

Hai tempo fino al 30 giugno 2022 per beneficiare del Bonus Colonnine Elettriche al 50%. Questo significa che se decidi di acquistare e installare una colonnina di ricarica elettrica, hai diritto ha un rimborso (in 10 anni) della metà della somma spesa.
Per saperne di più, continua a leggere il nostro articolo.

In cosa consistono le detrazioni colonnine elettriche?

Se hai comprato, o se lo farai entro il 31 dicembre 2021, una colonnina di ricarica elettrica, hai diritto alle detrazioni al 50% dei costi che hai sostenuto. Nello specifico, la detrazione è riconosciuta sulle spese sostenute dal 1° marzo 2019 al 30 giugno 2022.
I costi sostenuti da portare in detrazione devono corrispondere a:

  • acquisto e installazione di colonnine di ricarica dei mezzi di trasporto alimentati a energia elettrica
  • aumento della potenza impiegata dal contatore dell’energia elettrica (fino a un massimo di 7 kW)
  • servizi funzionali alla realizzazione dell’intervento, come per esempio le spese di allaccio e di posa in opera

Buono a sapersi: le colonnine di ricarica elettrica devono avere potenza standard e non essere accessibili al pubblico, quindi di solo uso privato.

Chi può richiedere le detrazioni colonnine elettriche?

La detrazione del 50% sui costi sostenuti per l’acquisto e l’installazione delle colonnine di ricarica per i veicoli elettrici spetta a:

  • Chi paga l’IRPEF (cioè le tasse che pagano ogni mese lavoratori dipendenti, pensionati, lavoratori occasionali)
  • Chi paga l’IRES (società, enti, cooperative, etc.)

Buono a sapersi 1: il Bonus è riconosciuto solo se chi richiede l’installazione delle colonnine è la stessa persona che paga in prima persona l’importo totale e se il richiedente è anche il proprietario (o anche detentore con idonea titolarità) dell’immobile o dell’area in cui verranno installate le colonnine di ricarica elettrica.

Buono a sapersi 2: si può beneficiare delle detrazioni fiscali per le colonnine elettriche di ricarica installate su parti comuni condominiali.

Qual è il limite massimo delle detrazioni per le colonnine elettriche?

Il limite totale di spesa detraibile è pari a 3.000 euro, sia che i costi siano sostenuti da più soggetti per un singolo intervento, sia che i costi siano sostenuti da un solo soggetto per più installazioni.

Poco chiaro? Facciamo un esempio.

Giuseppe vuole installare nel cortile della propria abitazione 2 colonnine di ricarica di energia elettrica per la sua auto e per quella di sua moglie. Il totale della spesa da sostenere, comprensiva di colonnine, installazione e aggancio alla linea elettrica è pari a 4.500 euro.
Giuseppe potrà portare in detrazione solo 3.000 euro. Sui restanti 1.500 euro non avrà diritto ad alcun beneficio. Il 50% dei 3.000 euro spesi, sarà restituito in 10 rate annuali da 150 euro ciascuna.

Come pagare e quali documenti conservare

Il pagamento per l’acquisto e l’installazione delle colonnine elettriche deve essere eseguito per mezzo di uno dei seguenti metodi:

  • bonifico bancario o postale
  • bancomat
  • carta di credito
  • carta prepagata
  • assegno bancario o circolare

Non sono, dunque, ammessi i pagamenti in contanti.
Inoltre, al fine di poter beneficiare delle detrazioni fiscali previste, occorre conservare tutti i documenti che attestano il sostenimento delle spese, ne sono un esempio:

  • le ricevute fiscali o le fatture che riportano la natura dell’intervento e il codice fiscale del soggetto che ha richiesto e pagato l’importo totale
  • la ricevuta bancaria o postale dell’avvenuto pagamento

Il rimborso della prima rata sarà versato l’anno successivo a quello in cui si è sostenuta la spesa, a seguito della dichiarazione dei redditi.

NOTA BENE: il Decreto Rilancio ha introdotto la possibilità di godere del Superbonus 110% per le spese di installazione di colonnine di ricarica per auto elettriche sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022. Queste spese, se sono sostenute congiuntamente a uno dei lavori che danno diritto al superbonus del 110%, possono beneficiare di questa stessa percentuale di detrazione.

Articoli che potrebbero interessarti