Caricamento in corso

Codice Fiscale Per Stranieri Comunitari Non Residenti: Come Ottenerlo

Alessandra Boraso
25. Febbraio 2021

Sai che con il codice fiscale puoi accedere a tutti i servizi della sanità pubblica, interfacciarti con la Pubblica Amministrazione e richiedere eventuali bonus o premi a te spettanti? Se non hai ancora il codice fiscale, lo puoi richiedere seguendo pochi semplici passaggi.

Codice fiscale: cos'è e a cosa serve

Che tu sia un cittadino residente in Italia, o un cittadino comunitario o extracomunitario, il codice fiscale è essenziale.

Il codice fiscale è una sequenza di lettere e numeri che identifica in modo univoco una persona. Esso è necessario per accedere ai servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione e avere accesso all’assistenza sanitaria italiana. Per questo motivo, da qualche anno ormai, il codice fiscale è riportato direttamente sulla Tessera Sanitaria.
I cittadini italiani ottengono il proprio codice fiscale alla nascita, una volta registrati all’anagrafe pubblica.

Ma come si ottiene il codice fiscale per stranieri comunitari?
Quali sono i passaggi da seguire per ottenere il codice personale identificativo?

Scopriamo insieme come richiederlo.

Come ottenere il codice fiscale per cittadini stranieri residenti in Italia

I cittadini stranieri che scelgono di vivere in Italia devono presentare ufficialmente la domanda di ingresso nel territorio presso gli sportelli unici per l’immigrazione. Le motivazioni alla base della richiesta sono rappresentate da motivi lavorativi (lavoro subordinato) o da motivi familiari (ricongiungimento familiare).

Contemporaneamente alla presentazione della domanda di ingresso, l’operatore dello sportello deve procedere all’attribuzione del codice fiscale per cittadini stranieri residenti in Italia. La richiesta avviene in modo telematico grazie a un collegamento diretto all’Anagrafe tributaria.

Anche le Questure possono richiedere l’attribuzione del codice fiscale per stranieri. Sarà sufficiente che l’agente allo sportello si colleghi all’Anagrafe tributaria e ne faccia domanda, in concomitanza del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno.

Come ottenere il codice fiscale per i non residenti in Italia

Per diversi motivi, può capitare che i cittadini residenti all’estero abbiano bisogno del codice fiscale. In questi casi, la domanda deve essere presentata direttamente alla rappresentanza diplomatico consolare italiana nel Paese di residenza. L’assegnazione del codice fiscale è a opera dei Consolati attraverso il sistemo telematico collegato all’Anagrafe tributaria.

La generazione fisica del codice fiscale, intesa come produzione e invio del tesserino, sono compito dell’Agenzia delle Entrate. Nessuno, infatti, ha il permesso di gestire questa procedura: solo la Società generale d’Informatica Spa (SOGEI) ha l’autorizzazione per la produzione di specifici programmi software per il calcolo del codice fiscale e la stampa del tesserino.

Codice fiscale per figli o familiari a carico non residenti in Italia

Al fine di beneficiare delle detrazioni nel Modello 730 per i figli o i familiari a carico, è necessario inserire anche il loro codice fiscale. Questo significa che nel caso in cui i figli o i familiari a carico di un cittadino straniero (extracomunitario e dell’Unione Europea) residente in Italia, avessero la residenza oltre i confini italiani, dovrebbero comunque richiedere l’attribuzione del codice fiscale italiano. La domanda di attribuzione, in questo caso, deve essere presentata presso gli Uffici locali dell’Agenzia delle Entrate.

Quali sono i documenti da consegnare quando si richiede il codice fiscale?

Il cittadino che non possiede il codice fiscale, può presentare domanda presso qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate. Allo sportello dovrà presentare il modello AA4/8 compilato in ogni sua parte.

Chi non può presentarsi allo sportello può sottoscrivere il modulo AA4/8 anche con la firma digitale.

NOTA BENE: i dati devono essere scritti correttamente in ogni parte poiché il tesserino sarà inviato direttamente presso il domicilio indicato.

Questi passaggi devono essere seguiti sia dai cittadini italiani sia dai cittadini appartenenti a uno Stato dell’Unione Europea. Oltre al modulo, inoltre, è necessario esibire un documento di riconoscimento in corso di validità.

ATTENZIONE: in caso di minori, la richiesta deve essere presentata da uno dei genitori e sarà costui a esibire il documento d’identità.

Codice fiscale per cittadino proveniente da Paese extra UE

Se, invece, il cittadino richiedente il codice fiscale proviene da un Paese extra UE, è tenuto ad esibire uno dei seguenti documenti:

  • passaporto valido, con relativo visto (quando prescritto), o altro documento riconosciuto dalle autorità italiane;
  • attestazione di identità rilasciata dalla rappresentanza diplomatica o consolare in Italia del Paese di appartenenza (con relativa foto dell’interessato);
  • permesso di soggiorno valido;
  • carta d’identità rilasciata dal comune di residenza.