Caricamento in corso

Congedo Paternità 2021: Novità con Aumento Durata

Alessandra Boraso
3. Marzo 2021

Stai per diventare o sei appena diventato papà? Congratulazioni! Sai che dal 2021 i giorni di congedo paternità obbligatoria sono saliti a 10? Scopri tutte i dettagli e le informazioni nel nostro articolo.

Congedo paternità 2021: novità e dettagli sui diritti dei neo papà

La Legge di Bilancio è intervenuta anche su un tema molto sentito in Italia: la paternità. Dal 1° gennaio 2021 il congedo di paternità per i lavoratori dipendenti privati cresce, passando da 7 a 10 giorni lavorativi.

I dettagli sul congedo di paternità obbligatorio

Tutti i neo papà hanno il diritto di astenersi dal luogo di lavoro, pur percependo la retribuzione al 100%, alla nascita del proprio figlio. Tale provvedimento si chiama congedo di paternità obbligatorio, e sebbene sia oggi poco conosciuto e utilizzato, si tratta di un diritto da poter rivendicare.

La prima disciplina in materia prevedeva 2 soli giorni di congedo obbligatorio di paternità. Nel 2018, tale diritto è stato esteso a 4 giorni, per poi arrivare a 5 giorni per chi è diventato papà entro il 31 dicembre 2019. A seguito della Legge di Bilancio 2020, i giorni obbligatori spettanti ai neo papà sono in tutto 7. Nel 2021 c’è stato un incremento delle giornate, arrivando a 10, in virtù delle Direttive Europee in materia.

ATTENZIONE: è bene specificare che si tratta del congedo obbligatorio di paternità, e non dell’astensione obbligatoria fruita al posto della madre lavoratrice. Quest’ultima, infatti, vanta la stessa durata del congedo per maternità obbligatoria, ma solo in presenza di specifici parametri. Il congedo di paternità 2021 obbligatorio, invece, non è in alternativa a quello della mamma lavoratrice.

I dettagli sul congedo paternità 2021

Il congedo di paternità obbligatorio 2021 non è alternativo al diritto di maternità della madre. Esso deve essere richiesto e goduto, anche se in via non continuativa, entro e non oltre i 5 mesi dalla nascita del figlio o dall’ingresso del minore in famiglia o in affidamento.

I 10 giorni che spettano di diritto e si possono aumentare e diventare 11 in accordo con la madre. Si tratta della cosiddetta astensione facoltativa. In questo caso la mamma rinuncerà a un giorno di congedo personale, “trasferendo” il diritto al papà del bambino.

Qual è il valore dell’indennità giornaliera?

Il padre lavoratore dipendente che richiede il congedo obbligatorio di paternità avrà un’indennità giornaliera pari al 100% della retribuzione. Questa è a carico dell’INPS e comprende anche l’accredito della contribuzione figurativa ai fini pensionistici. In altre parole, il padre, nonostante l’assenza dal proprio posto di lavoro, percepirà lo stipendio e i contributi senza alcuna diminuzione dei consueti importi.

Domanda e modulo congedo paternità

In caso di richiesta del congedo di paternità 2021, il padre lavoratore dipendente è tenuto a comunicare al proprio datore di lavoro i giorni in cui desidera usufruire del suddetto congedo. Tale comunicazione deve essere inoltrata almeno 15 giorni prima.

NOTA BENE: se la preferenza di usufruire del congedo di paternità corrisponde alla nascita del figlio, il preavviso è calcolato sulla base della data presunta del parto.

La domanda di congedo obbligatorio paternità 2021

La domanda ufficiale deve essere inviata al datore di lavoro specificando le date di fruizione dell’astensione dal posto di lavoro.

La richiesta di congedo paternità può anche essere inoltrata:

  • attraverso il call center INPS, chiamando il numero verde 803-164 da rete fissa, o il numero 06-164164 da mobile
  • mediante gli enti di patronato e gli intermediari dell’INPS
  • Congedo paternità gemelli

    In caso di parto gemellare o plurigemellare, i giorni di paternità obbligatoria restano invariati. Per i padri con nascituri dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, il numero totale sarà sempre pari a 10 (+1 giorno opzionale) a prescindere dal numero di figli nati dalla stessa gravidanza.

    ATTENZIONE: nel caso in cui, invece, il padre volesse richiedere il congedo parentale, è bene sapere che l’ammontare delle ore di diritto all’astensione dal lavoro è relativo a ogni singolo figlio. Pertanto, in caso di 2 gemelli, i giorni disponibili saranno il doppio rispetto a quelli di una singola nascita.

    Congedo paternità 2021 dipendenti pubblici

    Se il neo papà è un dipendente pubblico avrà anch’egli diritto al congedo di paternità 2021. Come per i lavoratori del settore privato, i giorni obbligatori di congedo devono essere usufruiti entro e non oltre il quinto mese di vita del nascituro. A differenza dei privati, però, i dipendenti pubblici hanno diritto a 5 giorni di astensione dal lavoro e la quinta giornata è detratta da quelle della mamma.

    NOTA BENE: la circolare INPS 140 del 18 novembre 2019 ha meglio espresso come il congedo sia usufruibile da parte del papà anche in concomitanza con l’indennità di maternità della mamma, qualora ella sia una lavoratrice autonoma.