Caricamento in corso
730 precompilato:
come funziona e
come farlo
L'Agenzia delle Entrate mette a disposizione ogni anno il 730 precompilato, vediamo come funziona

Hai mai sentito parlare di dichiarazione dei redditi con il 730 precompilato? Non sai cos’è oppure non sai come accedere al servizio o quando si può inviare? Risponderemo a queste e altre domande e dubbi in questa guida dedicata al 730 precompilato.

Cos’è il 730 precompilato?

Il 730 precompilato è la versione telematica del 730 ordinario, messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate sul suo portale online.

Accedendo alla tua area personale e poi al modello, potrai presentare il 730 online senza costi, ma anche senza nessun tipo di supporto personalizzato.

Uno strumento utile se abitualmente fai da solo la tua dichiarazione dei redditi o se parli perfettamente il fiscalese.

Nel caso in cui si tratti della tua prima volta faccia a faccia con il modello 730, fai attenzione, il precompilato potrebbe giocarti brutti scherzi.

Come si accede al 730 precompilato?

Con il modello 730 precompilato salti alcuni passaggi della compilazione del 730 ordinario. Nel precompilato, infatti, sono già registrati alcuni dati recuperati dalle tue dichiarazioni precedenti, più alcune delle spese che hai sostenuto durante l’anno. Queste ultime ti consentono di accedere a deduzioni e detrazioni.

Fiscalese spiegato: “deduzioni” e “detrazioni” sono due tipi di agevolazioni fiscali. Grazie a esse puoi scaricare dalle tasse parte delle spese pagate durante l’anno. In alcuni casi, puoi addirittura ottenere un rimborso.

La precompilazione facilita le cose, ma ci sono comunque degli step da superare.

Il primo è l’accesso al sito dell’Agenzia delle Entrate. Per entrare, devi essere in possesso di una delle seguenti chiavi d’accesso:

  • PIN dell’Agenzia delle Entrate, da richiedere online o presso uno sportello fisico
  • Identità SPID (Sistema Pubblico di Identificazione Digitale), da richiedere presso uno dei gestori online abilitati o in una delle pubbliche amministrazioni che la rilasciano
  • Carta Nazionale dei Servizi

Una volta dentro, ti troverai davanti un modello di dichiarazione in parte già compilato. Sarà compito tuo verificare i dati già inseriti in automatico, correggere eventuali errori e apportare modifiche se necessario.

Preparati: dati e termini sono tutti in burocratese stretto! Anche la semplice lettura delle specifiche voci e tabelle è un lavoro per chi maneggia da tempo la materia.

Se è la prima volta che fai la dichiarazione dei redditi o non sei a tuo agio con questioni fiscali, può essere difficile riconoscere le inesattezze o capire quali sono le informazioni mancanti da inserire nel precompilato.

Come funziona il 730 precompilato?

Ecco gli aspetti a cui fare più attenzione con il 730 precompilato.

  1. Inserisci con precisione o controlla l’esattezza dei dati relativi al tuo sostituto d’imposta. Se lavori come dipendente è il tuo datore di lavoro, se hai fatto ritenute d’acconto è l’azienda a cui hai fatto la fattura, se sei in pensione è l’INPS o l’ente che te la eroga.
  2. Compila correttamente le tabelle dedicate all’8, al 5 e 2 per mille. In questo modo puoi scegliere l’ente o l’associazione a cui destinare queste somme.
  3. Verifica i dati caricati automaticamente e inserisci eventuali informazioni mancanti sul tuo modello precompilato. I dati che troverai sono quelli che l’Agenzia delle Entrate riprende dalle tue dichiarazioni precedenti; è possibile che nel frattempo la tua posizione fiscale sia cambiata, che tu debba aggiungere o modificare redditi percepiti o spese sostenute. Cosa più importante, occhio agli errori! Potresti perdere per strada la possibilità di godere di deduzioni, detrazioni e rimborsi.

Una volta modificato e completato il modello 730, il sistema te ne restituisce una versione aggiornata insieme al modello 730-3, in cui trovi l’importo delle tasse da pagare o dell’eventuale rimborso. Dovrai accettarli, inviare tutto. Solo dopo qualche giorno potrai scaricare la tua ricevuta di avvenuta trasmissione.

Quando esce il 730 precompilato?

Il modello 730 precompilato solitamente è disponibile all’inizio di maggio. Occhio alla data: il giorno può variare di anno in anno in relazione a problemi o ritardi da parte dell’Agenzia delle Entrate nel mettere a disposizione le informazioni precompilate. Il modello 730 precompilato 2021 è disponibile dal 10 maggio fino al 30 settembre.

730 precompilato: vantaggi e svantaggi

Presentare la tua dichiarazione dei redditi in maniera corretta non è esattamente un gioco da ragazzi, soprattutto se le questioni fiscali non sono il tuo pane quotidiano. Proprio per questo è bene conoscere tutti i vantaggi e gli svantaggi di questo modello.

Vantaggi del 730 precompilato

Possiamo mettere nella lista:

  • Comodità di fare la dichiarazione da soli al computer
  • Accesso ai propri dati precompilati inseriti dall’Agenzia delle Entrate con alcune spese già presenti in dichiarazione come le spese sanitarie, alcune spese universitarie e scolastiche.

Ma guardiamo anche il rovescio della medaglia.

Svantaggi del 730 precompilato

Ecco i problemi che si riscontrano più di frequente.

  • Linguaggio complicato e difficile da capire. Nel sito dell’Agenzia delle Entrate e nella sezione dedicata alla dichiarazione precompilata si usa un linguaggio molto specifico e tecnico. Sono terminologie che magari non conosci e che possono indurti in errore.
    Dati mancanti o non aggiornati. Nel 730 precompilato potrebbero mancare dei dati, o quelli già presenti potrebbero essere obsoleti. È importante quindi controllare tutto, ma se si ha poca esperienza diventa difficile.

    Tre cose da tenere attentamente sott’occhio:

    1. Controllo dei dati precompilati

      Per errore il sistema dell’Agenzia delle Entrate potrebbe inserire spese che non hai sostenuto, che non sono deducibili o detraibili. Dovrai essere tu a correre subito ai ripari e correggere l’errore.

    2. Tracciabilità delle spese sostenute

      Ormai saprai che per avere lo “sconto” sulle tasse da pagare grazie alle spese detraibili al 19%, dovrai assicurarti di aver pagato con metodi tracciabili come: bonifico bancario, carta di credito o bancomat. Saranno proprio queste spese “tracciate”, collegate per esempio alla tua tessera sanitaria nel caso di cure mediche, a dover essere inserite o verificate con attenzione (nel caso compaiano già caricate sul modello precompilato).
      Nota bene: conserva per almeno 5 anni scontrini, fatture e ricevute delle spese sostenute. Entro questo periodo il fisco potrebbe fare un’attenta verifica!

    3. Bonus vacanze da restituire
      Se l’anno scorso hai richiesto e ottenuto il bonus vacanze e invece non ti spettava, potrai tranquillamente restituirlo tramite il 730 precompilato senza dover pagare sanzioni o interessi.
      Ti basterà compilare correttamente lo spazio dedicato nel modello 730 precompilato (vogliamo essere precisi: si tratta del rigo E83 della sezione “Altre detrazioni”).
  • Lettura dei dati difficile. Come se non bastasse, i dati sono inseriti nel modello ufficiale, quindi la lettura dei valori non è sempre chiara se non si conosce bene il quadro giusto da guardare.
  • Poco supporto. Il servizio offre un’assistenza telefonica esclusivamente per aspetti tecnici legati al sito e modello precompilato. Non c’è supporto riguardo la propria situazione fiscale.
  • Nessun controllo finale. Se decidi di fare la dichiarazione in autonomia con il 730 precompilato, nessuno controllerà che i tuoi dati inseriti siano corretti con il rischio di ricevere multe o sanzioni alla fine.
  • Mancato salvataggio dei dati. Ogni volta che effettui delle modifiche devi salvarle prima di passare alla schermata successiva altrimenti le perderai.
  • Perdita dei rimborsi. Inserire dati errati (o non inserirli affatto, per una comprensibile mancanza di competenze) potrebbe tradursi in una perdita di denaro perché non riesci a usufruire delle agevolazioni che ti spettano. Esempio pratico: se non inserisci i dati esatti del sostituto d’imposta non troverai in busta paga (o nell’accredito della pensione) il denaro che ti spetta.
  • Più errori più tasse da pagare
    Non conoscere la normativa con precisione, per esempio quali spese sono detraibili o deducibili, potrebbe costarti caro! Infatti se non sai con precisione quali fatture o ricevute presentare, se non sai quali sono tutte le agevolazioni di cui potresti usufruire, il risultato finale sarà un debito nei confronti del fisco più alto.

L’ultimo punto è quello che di solito mette più ansia, ed è anche il più rischioso per le tue tasche.

Cosa fare se il 730 precompilato è sbagliato?

Se ti accorgi di aver commesso degli errori e vuoi rimediare, devi:

  • effettuare la procedura di annullamento (entro il 22 giugno);
  • ricominciare da zero, controllando di nuovo il 730 precompilato e integrando i dati necessari (non dopo averlo inviato).

Attenzione: procedere all’annullamento del 730 precompilato non è sempre possibile. Inoltre, se riesci ad annullare il modello errato ma non ne compili subito uno nuovo, al fisco risulterà omesso, come se tu non avessi presentato affatto la dichiarazione dei redditi.

Modello 730 online con Taxfix

Taxfix è un servizio creato per una dichiarazione dei redditi semplice, certificata e sicura. L’app è disegnata per fornirti un’esperienza smart: ti segue passo passo nella compilazione del 730 online con il supporto di commercialisti ed esperti, che hanno fatto del fiscalese la loro seconda lingua.

L’app ha un’interfaccia facilissima da usare. Puoi compilare e inviare il tuo 730 online da PC, tablet o smartphone. Il percorso guidato in app è stato ideato per presentare un 730 esatto e completo in autonomia, con il supporto di un team di esperti fiscali che è possibile contattare in qualsiasi momento. Fai la tua dichiarazione dei redditi con serenità: niente sensi di colpa se non conosci la normativa in vigore! Mandati i tuoi dati e le informazioni richieste, a tutto il resto ci pensa Taxfix grazie al nostro team di esperti e commercialisti. Verifiche, controlli e correzione di eventuali errori è il nostro pane quotidiano!

Come fare il modello 730 online con Taxfix?

Mettiti in pari con il 730 in pochi e semplici passaggi:

  1. Registrati
    Crea il tuo account: inserisci le tue informazioni lavorative, tuoi dati personali, il tuo numero di telefono, il tuo indirizzo e-mail e scegli una password
  2. Rispondi alle domande
    Le domande sono molto semplici e permettono al team di esperti dietro l’app di compilare la lista dei documenti necessari per il 730

    In caso di perplessità, potrai chiedere aiuto agli esperti fiscali di Taxfix in qualsiasi momento.

  3. Carica i documenti
    Carica i documenti richiesti all’interno dell’app con una foto – usando la camera dello smartphone – oppure in formato pdf da computer o telefono. I documenti sono necessari per permettere agli esperti fiscali di verificare la correttezza delle informazioni e completare il 730.
  4. Inserisci i tuoi dati personali
    Inserisci informazioni utili per la compilazione del 730 come il tuo indirizzo di residenza, il tuo codice fiscale e il tuo sostituto d’imposta se ne hai uno. Ricorda che potresti dover compilare il 730 anche se non sei un lavoratore dipendente.
  5. Carica un documento d’identità
    Carica la carta d’identità o il passaporto valido (controlla la data di scadenza!) con una foto da smartphone, oppure con una scansione del documento dal PC.
  6. Completa il pagamento e invia il 730 per la revisione
    Paga 29,90€ con carta di credito, carta di debito o con carta prepagata per finire il tuo 730. ll team di esperti fiscali controllerà la dichiarazione prima che venga spedita all’Agenzia delle Entrate e ti comunicherà l’esito della tua dichiarazione dei redditi (credito o debito).

Il 730 online con Taxfix: vantaggi e svantaggi

Vantaggi del 730 con Taxfix

  • Linguaggio in app semplice da capire. Al contrario del sito dell’Agenzia delle Entrate, Taxfix usa un linguaggio molto semplice da capire anche per chi non ha esperienza in materia fiscale: non vengono usate terminologie difficili che possono indurti in errore.
  • Esperti abilitati sempre sul pezzo. Il nostro team di commercialisti ed esperti fiscali non smette mai di studiare la normativa fiscale, una materia che è in continuo aggiornamento. Non perdiamo un colpo per offrirti il migliore dei servizi.
  • Il controllo dei dati è il nostro pane quotidiano. La verifica dei dati e dei documenti fiscali da allegare al modello 730 sarà una nostra prerogativa. Tu godrai dei vantaggi di un team online che sarà al tuo fianco e sarà soddisfatto di risolvere ogni piccolo intoppo.
  • Compila il 730 on line senza farti venire il mal di testa. Con Taxfix non avrai bisogno di avere conoscenze pregresse nel campo fiscale, ma soprattutto, al contrario del portale dell’Agenzia dell’Entrate, non ti attende nessun file pdf da 100 pagine per capire come fare la tua dichiarazione dei redditi.
  • Database digitale per tutti i tuoi documenti. Il nostro cloud è a tua completa disposizione! Tutti i documenti in allegato al tuo modello 730 verranno salvati e archiviati nel nostro database in formato digitale. Dimentica fogli volanti e ricevute sbiadite!
  • Il tuo 730 sempre a portata di mano. Grazie all’app di Taxfix avrai il pdf del tuo 730 sempre a disposizione. Pronto per essere inviato in qualsiasi momento. Risparmia carta e via l’ansia.
  • Un esperto fiscale tutto per te. Sottoscrivendo il servizio offerto da Taxfix avrai la certezza di poter contare su un esperto dedicato, sempre lo stesso, che ti farà da guida fino alla conclusione dell’iter per la presentazione del modello 730. Con taxfix puoi dire addio a call center, messaggi preregistrati, attese infinite e telefonate interrotte improvvisamente.
  • Accesso facile e immediato per compilare il tuo 730. Presentando con Taxfix la tua dichiarazione dei redditi non avrai bisogno di credenziali, Spid o pin specifici da parte dell’Agenzia delle Entrate. Nessuna attesa, comincia a preparare il 730 quando vuoi, senza attese e senza stress.
  • Controllo finale del 730. Gli esperti fiscali di Taxfix controllano attentamente ogni singola dichiarazione prima dell’invio segnalando eventuali errori, apportando modifiche necessarie e chiedendo chiarimenti in caso di necessità.
  • Ottimizzazione del 730. All’interno dell’app, sono presenti tutte le detrazioni e deduzioni che possono variare l’importo delle tasse da pagare. Non solo potrai ottenere il risparmio fiscale che ti spetta, ma magari impari anche qualcosa di nuovo.
  • Supporto. Gli esperti fiscali di Taxfix sono sempre a tua disposizione qualora avessi dubbi o domande.
    Il servizio offre anche un’assistenza telefonica 0473 980110 ,
    per email ([email protected]) o
    tramite WhatsApp

Gli svantaggi del 730 con Taxfix

Se non hai dimestichezza con la dichiarazione dei redditi, Taxfix ti guida nel modo più semplice verso una corretta presentazione del 730, completamente online.

Vogliamo essere chiari con te: al momento la nostra app ti supporta per la compilazione del modello 730 e non per il modello redditi. Gli sviluppatori, però, continuano a lavorare per estendere i vantaggi del 730 smart al maggior numero di persone possibile.

Per sapere se puoi utilizzare Taxfix, dai un’occhiata qui.

730 precompilato o Taxfix? Fai una scelta informata

Il 730 online di Taxfix è stato pensato per:

  • aiutare chi non ha esperienza nella compilazione del 730
  • semplificare il fiscalese e la burocrazia
  • offrire un metodo per la dichiarazione dei redditi che non ti faccia sbagliare
  • farti accedere alle agevolazioni sulle tasse con zero competenze tecniche e fiscali

Taxfix e 730 precompilato a confronto

Taxfix
730 precompilato
Puoi accedere e iniziare il 730 quando vuoi
Numerosi passaggi per l’accesso al servizio
Linguaggio semplice e interfaccia digitale intuitiva, non serve alcuna esperienza o conoscenza
Linguaggio tecnico, termini in fiscalese, procedure burocratiche e leggi da conoscere
Assunzione di responsabilità per controllo e invio del tuo 730
Se il 730 inviato è sbagliato la responsabilità è tua
Solo 29,90€ per l’invio, con compilazione guidata e il supporto dei nostri esperti fiscali
Gratis, ma non c’è nessun controllo dei dati prima dell’invio

Articoli che potrebbero interessarti