Caricamento in corso

Scopri se hai l'obbligo di fare la dichiarazione dei redditi

Eugenio
27. Luglio 2021

«Mi tocca?». La domanda, a un certo punto dell’anno, se la fanno tutti. Nel 2020 a rispondersi Sì e fare la Dichiarazione dei redditi sono stati 41 milioni di italiani.

Cosa dichiarano gli italiani?

Hanno dichiarato di aver ricevuto l’anno prima un reddito in media di 21.800 euro. I più «ricchi» sono stati i lombardi (25 mila e 780 euro di reddito medio), seguiti dagli abitanti della Provincia Autonoma di Bolzano (circa 25 mila euro). I meno ricchi, anche quest’anno, i calabresi, con 15 mila e 600 euro di reddito medio.

Mi devo dichiarare al fisco? Il questionario per scoprirlo con poche domande

Ora, il momento dell’anno si avvicina. E visto che l’informazione che arriva è spesso confusa, abbiamo creato un questionario semplicissimo per capire se si è obbligati a fare la Dichiarazione oppure se – pur non essendolo – conviene farla per approfittare delle detrazioni e del rimborso fiscale.

Lo trovate qui. Basta rispondere a 5 semplici domande. Alla fine, quasi come fosse un test a crocette, il questionario vi suggerirà l’opzione migliore per voi.

Inizia le domande per scoprire se devi fare la dichiarazione dei redditi oppure se ti conviene farla.

Opzione A: sei obbligato a fare la Dichiarazione

In Italia è obbligato a presentare la Dichiarazione chi rientra in determinate situazioni. Per esempio, a titolo non esaustivo, chi:

  • L’anno precedente ha avuto più di un datore di lavoro
  • È stato sia dipendente che disoccupato o in cassa integrazione
  • Ha ricevuto detrazioni o deduzioni che ora deve restituire
  • Non ha ancora pagato le addizionali comunali e regionali, se dovute
  • Aveva la partita Iva

Opzione B: Non sei obbligato a fare la Dichiarazione ma ti conviene

Secondo la legge, per esempio, non sono obbligati a fare la Dichiarazione coloro che:

  • Hanno avuto dei redditi inferiori ai limiti di legge
  • Devono pagare un’imposta che è al di sotto di una certa cifra
  • Più comune, hanno avuto un unico tipo di entrata, magari la pensione o lo stipendio di lavoro dipendente. In questo caso, infatti, i loro redditi sono già tassati alla fonte: ricevono lo stipendio (o la pensione) già al «netto» delle tasse, che sono state versate dal loro datore di lavoro o dall’ente pensionistico.

Perché conviene fare la dichiarazione dei redditi?

In moltissimi casi, anche chi non è obbligato ha convenienza a fare la Dichiarazione dei redditi. Per un motivo molto semplice. Nella Dichiarazione può inserire tutte le spese che ha sostenuto durante l’anno precedente e che sono detraibili: affitto, interessi del mutuo, medico, veterinario, farmaci, rette universitarie, asili nido, e così via. Inserendole nella dichiarazione, può «scaricarle», vedendo ridurre l’ammontare delle tasse da pagare e in alcuni casi andare «in positivo», ovvero ricevendo un rimborso dallo Stato: il cosiddetto rimborso fiscale, che arriva di solito nella prima busta paga utile dopo aver fatto la Dichiarazione da luglio in poi.

Taxfix aiuta ogni anno migliaia di italiani a fare la Dichiarazione in maniera semplice e veloce, e a ottenere tutte le detrazioni a cui hanno diritto. Scopri subito se la Dichiarazione «ti tocca» oppure, molto probabilmente, «ti conviene».