Caricamento in corso

Stipendio lordo vs netto: dove vanno a finire i tuoi soldi?

Francesco
2. Marzo 2022

Perché c’è tanta differenza tra il tuo stipendio lordo e quello netto? Ti aiutiamo a capire dove vanno a finire i tuoi soldi.

La scena, specie per chi riceve le prime busta paga, è più o meno questa:

  1. guardi nelle prime righe della busta paga e leggi la cifra di, poniamo, 3.000 €: il tuo stipendio lordo;
  2. scendi giù, scorrendo una serie di voci e numeri;
  3. arrivi all’ultima riga e ti ritrovi una cifra molto inferiore, di, poniamo 2.000 €: il tuo stipendio netto.

Ed è lo stipendio netto, quello che ti verrà accreditato sul conto corrente. Com’è possibile una differenza così grossa tra la prima cifra (3.000 €) e l’ultima (2.000 €)? Per una serie di meccanismi fiscali (trattenute e tasse) che funzionano come sottrazioni.

La differenza tra stipendio lordo e stipendio netto

La differenza è più o meno sempre quella che ci hanno insegnato a scuola a lezione di matematica, quando la maestra parlava di:

  • peso lordo (il peso complessivo)
  • tara (il peso del contenitore)
  • peso netto (ovvero il peso della merce che si ottiene sottraendo il peso del contenitore dal peso lordo)

Peso lordo – Tara → Peso netto

Sostituite il “peso del contenitore” imparato da bambini con le tasse e i contributi previdenziali, e avrete capito la differenza tra stipendio lordo e netto.

Stipendio lordo – Tasse e contributi → Stipendio netto

Vediamo le tre voci nel dettaglio.

Lo stipendio lordo

Partiamo dallo stipendio lordo. È la somma di tutte le voci che abbiamo e maturato durante quel mese:

  • il nostro minimo contrattuale
  • eventuali aumenti
  • eventuali straordinari
  • festivi lavorati
  • buoni pasto
  • scatti di anzianità
  • eventuale tredicesima

Per esempio, in busta paga a dicembre Giovanni, dipendente di Netflix, riceve:


un minimo contrattuale di 2.000 €
+ aumento di 200 €
+ uno scatto di anzianità di 300 €
+ una tredicesima di 2.000 €
+ straordinari per 200 €
= 4.700 € di Stipendio lordo.

Vuoi capirne di più? Leggi la nostra guida semplice ai numeri della busta paga.

Sapevi che c’è un documento che riporta tutti i tuoi guadagni avuti in un anno, una specie di riassunto delle busta paga? Leggi la nostra mini guida alla Certificazione Unica CUD.

Le tasse e i contributi

Ora, a quel “mega stipendio” dobbiamo fare la tara. Dobbiamo cioè togliere diverse spese obbligatorie per legge, che sono per lo più le tasse e i contributi previdenziali.

Dallo stipendio lordo di 4.700 € di Giovanni, per esempio, dovremmo togliere i soldi che vengono dati al fisco (per l’Irpef), quelli dati all’INPS (per la previdenza sociale) e così via.

L’Irpef

La voce più grossa delle tasse e i contributi che vengono sottratti al nostro stipendio lordo è l’Irpef. Si tratta della tassa sul reddito delle persone fisiche e ogni contribuente italiano deve versarla allo Stato proprio perché in quell’anno ha guadagno dei soldi. Se guadagni 10 €, è il senso, 3 € li dai alle casse dello Stato, perché così lo Stato potrà costruire ospedali, strade, scuole e tante altre cose che serviranno ai cittadini dell’intera nazione.

L’Irpef (fino al 2021) si divide in 5 scaglioni, che crescono man mano che si guadagna di più. Per esempio, chi guadagna fino a 15.000 € l’anno, pagherà un’Irpef del 23% su quei soldi. Chi guadagna più di 75.000 €, sulle somme maggiori di 75.000 € pagherà quasi la metà di Irpef (il 43%).

A partire dal 2022 gli scaglioni diventeranno 4. Se vuoi informazioni più dettagliate sui nuovi scaglioni IRPEF puoi leggere questa guida: cos’è è come si calcola l’IRPEF

Sarebbe bello poter risparmiare sulle tasse, ebbene si può! Leggi la nostra guida semplice alle detrazioni e deduzioni.

Le altre tasse

Oltre all’Irpef, dallo Stipendio lordo vanno tolte poi le cifre per le tasse regionali, quelle comunali, per i contributi Inps, che serviranno al nostro Giovanni ad avere una pensione in futuro.

Lo Stipendio netto

E così, una volta che dallo Stipendio lordo sono state sottratte l’Irpef e tutte le altre tasse, il nostro Giovanni si vedrà il suo bello stipendio lordo.


Stipendio lordo di 4.700 €
– 1.000 € di Irpef
– 400 € di contributi previdenziali per l’Inps
– 100 € di altre tasse regionali
= 3.200 € di stipendio netto.

E questa, alla fine di tutto, è la cifra che Giovanni si vedrà accreditata sul conto corrente.

Vuoi pagare meno tasse sulla tua busta paga? Fai la dichiarazione dei redditi con Taxfix in modo semplice e veloce con la garanzia di un team di esperti che controlla tutto

Registrati e usa il
codice ESTATE2022 per ottenere il 15% di sconto sul tuo 730.

Offerta valida fino al 1 giugno 2022 h 09:00

Dichiarazione
dei redditi?

Registrati su Taxfix e usa il codice ESTATE2022 per ottenere il 15% di sconto sul tuo 730.

Offerta valida fino al 1 giugno 2022 h 09:00