Caricamento in corso
 

Codice Tributo 8911: Cos’è e Cosa Significa

Quando si procede con la compilazione del modello F24 per il versamento delle imposte, occorre specificare con attenzione il codice tributo di riferimento. In questo articolo parliamo del codice tributo 8911.
Fai il controllo fiscale ora!

Codice tributo 8911: Cos’è

Può capitare di essere in difetto nel versamento delle imposte sul reddito, delle imposte sostitutive, dell’IVA e dell’IRAP. Che la causa sia un semplice ritardo o un mancato pagamento passato, al fine di sanare la propria posizione è bene procedere con il saldo delle sanzioni dovute.

Come?

Avvalendosi dell’opzione del ravvedimento operoso. Chi opta per questa soluzione volontaria, procede in modo autonomo alla compilazione del modello F24 per regolarizzare la propria posizione. In questo caso, è fondamentale identificare la natura del pagamento attraverso il codice tributo 8911.

Si tratta, appunto, di un codice specifico che il contribuente è tenuto a indicare sul modello F24 nel momento in cui decide di provvedere al pagamento delle imposte e delle relative sanzioni a seguito, per esempio, di una presentazione tardiva della dichiarazione dei redditi, o di un pagamento non immesso nei mesi o anni precedenti di imposte tributarie.

Con il codice MAGt7P hai il 10% di sconto sulla tua prima dichiarazione

Il 730 con Taxfix è guidato, facile, veloce. Vedi subito il risultato e lo migliori con gli esperti fiscali.

Come funziona il ravvedimento operoso

In breve, grazie al ravvedimento operoso il contribuente cittadino italiano dichiara di voler procedere con la rettifica della propria irregolarità tributaria in modo autonomo e volontario.

A tal proposito è sufficiente compilare il modello F24, riportando con attenzione tutti i dati necessari a finalizzare l’operazione, primi fra tutti l’esatto importo da versare e il corretto codice identificativo dell’imposta. Il codice tributo 8911 è relativo a tutte le sanzioni pecuniarie per altre violazioni tributarie relative alle imposte sui redditi alle imposte sostitutive, all’IRAP e all’IVA.

Come compilare il modello F24 utilizzando il codice tributo 8911

La corretta compilazione del modello F24 richiede di porre l’attenzione soprattutto alla sezione Erario, ossia quella dedicata alle imposte dirette, all’IVA, alle ritenute alla fonte, ad altri contributi e relativi interessi.

Prima colonna: il codice tributo 8911 deve essere inserito nella prima colonna della suddetta area.

Seconda colonna: la seconda colonna (relativa alla rateazione e alla regione o mese riferimento) non deve essere compilata.

Terza colonna: la terza colonna deve contenere l’anno di riferimento, ossia l’anno d’imposta per il quale si sta procedendo con il pagamento.

Quarta colonna: il totale dell’importo da versare va indicato nella quarta colonna, dedicata agli importi a debito versati. Solo nel caso in cui ci fossero importi a credito del contribuente, allora andrebbero indicati nella colonna adiacente.

Riga totale: nella riga Totale dovranno essere correttamente inseriti i totali degli importi a debito e a credito, oltre al Saldo (differenza tra debito e credito).

I dati delle sezioni relative al codice ufficio e al codice atto non devono essere inseriti da parte del contribuente.

Codice tributo 8911 come si usa: alcuni esempi

Di seguito riportiamo alcuni casi esempio in cui è richiesto l’uso del codice tributo 8911.

Correzione di errori non rilevabili in fase di controllo automatizzato tramite dichiarazione integrativa entro 90 giorni dal termine di presentazione
Si fa riferimento all’articolo 8 del D.Lgs 471/97. La sanzione è pari a 250 euro, ridotta a 1/9 pari a 27,78 euro tramite modello F24 e codice tributo 8911 – Sanzioni pecuniarie per violazioni tributarie di qualsiasi genere.

Correzione di errori rilevabili in fase di controllo automatizzato tramite dichiarazione integrativa entro 90 giorni dal termine di presentazione.
Si tratta di una sanzione per omesso versamento. L’importo totale è pari al 30% di ogni cifra non versata, con l’applicazione delle riduzioni previste dal ravvedimento operoso.

Dichiarazione tardiva
Si tratta del caso disciplinato dalla circolare n. 42/E/2016 con la quale l’Agenzia delle Entrate definisce lo scenario con il contribuente ritardatario che presenta il Modello Unico dopo la scadenza naturale del 30 novembre (2 dicembre 2019 poiché il 30 è sabato), ma non oltre i 90 giorni successivi. La sanzione da pagare è pari a 250 euro, con riduzione a 1/10, ossia 25 euro, grazie all’applicazione delle riduzioni previste dal ravvedimento operoso.

 

I limiti del ravvedimento operoso e dell’uso del codice tributo 8911

Attraverso l’utilizzo del ravvedimento operoso, il contribuente può sanare le proprie irregolarità (dietro pagamento di una multa ridotta), ma solo nel rispetto di alcuni fattori.

  • a) si procede alla regolarizzazione degli inadempimenti entro un anno dalla data di scadenza;
  • b) la violazione non è già stata constatata da parte dell’Ufficio del Fisco e notificata al contribuente;
  • c) non sono iniziate le verifiche e le ispezioni da parte dell’amministrazione finanziaria. Non è, infatti, possibile procedere con il ravvedimento operoso nel periodo in cui i versamenti dei tributi sono oggetto di controllo;
  • d) non sono iniziate le attività di accertamento che comportano le notifiche di inviti a presenziare, questionari o richieste di esibizione documentazione.

NOTA BENE: vale il principio secondo cui l’importo delle sanzioni varia sulla base dei giorni di ritardo impiegati per sanare la propria posizione (maggiore è il numero di giorni, maggiore è il totale da versare.

730 online con Taxfix: come funziona?

    1. Registrati
      Crea il tuo account gratuito scaricando l’app o andando su taxfix.it
    2. Accedi in sicurezza al tuo cassetto fiscale
      In 2 minuti accedi ai dati dell’Agenzia delle Entrate sul tuo cassetto fiscale, con SPID o CIE. Scarichi i documenti fondamentali per la dichiarazione comodamente in app (ad esempio la Certificazione Unica).
    3. Vedi subito il risultato del tuo 730
      Vedi il risultato provvisorio e scopri se hai diritto a un rimborso. I nostri esperti fiscali ti aiuteranno a migliorarlo trovando tutti i bonus e le detrazioni che ti spettano, garantendoti sempre il massimo risparmio fiscale.
    4. Scegli con quale piano continuare
      Puoi fare la dichiarazione in due modi: con il piano “Instant” (29,99 euro)  o con il piano “Advanced” (53,99 euro).
      In base ai dati raccolti dall’Agenzia delle Entrate, ti consiglieremo sempre qual è il piano adatto alle tue esigenze fiscali.
    5. Esperti fiscali ti guidano passo passo
      Un esperto fiscale è sempre disponibile via chat, email o telefono e – se hai scelto il piano Advanced –  ti aiuta ad applicare tutte le deduzioni che ti spettano. Scarichi tutte le spese, sia quelle che risultano dalla tua precompilata più tutte quelle che hai sostenuto e non sono incluse.
    6. Ti supportiamo anche dopo l’invio
      Solo a questo punto paghi. Dopo una tua conferma inviamo la dichiarazione all’Agenzia delle Entrate e gestiamo tutto per te. Ti supportiamo anche dopo l’invio.

730 con Taxfix: perché conviene?

Con Taxfix sei al sicuro: fai il tuo 730 online in pochi minuti comodamente online, dall’app o dal tuo computer. Ottieni sempre il massimo rimborso dalle tasse, senza errori

Comodo
Fai il tuo 730 online in pochi minuti, dall’app o dal tuo computer. Addio code e appuntamenti al CAF!

Conveniente
Vedi subito il risultato della tua dichiarazione (gratis) e lo migliori ottenendo sempre il massimo rimborso garantito. Ti aiutiamo a trovare tutti i bonus, deduzioni e detrazioni che ti spettano.

Facile
Utilizziamo un linguaggio e un’interfaccia facili per tutti. Basta parole incomprensibili in “burocratese”!

Sicuro
Accedi con SPID o CIE ai dati dell’Agenzia delle Entrate sul tuo cassetto fiscale. Scarichi e archivi i documenti importanti comodamente in app (come la Certificazione Unica)

Supportato
Fai tutto questo insieme a un esperto fiscale dedicato, sempre disponibile via chat, telefono, email.

Alice Bertolio
da Alice Bertolio
pubblicato il: 22.03.2024
aggiornato il: 22.03.2024

Con il codice MAGt7P hai il 10% di sconto sulla tua prima dichiarazione

Il 730 con Taxfix è guidato, facile, veloce. Vedi subito il risultato e lo migliori con gli esperti fiscali.

Ti potrebbe interessare anche questo
Chi Siamo
Crediamo che fare la dichiarazione dei redditi possa essere più semplice e comprensibile per tutti. Per questo abbiamo fondato Taxfix. Ti guidiamo passo dopo passo attraverso la tua dichiarazione dei redditi, con domande semplici e un linguaggio chiaro e comprensibile. Taxfix è disponibile da computer e dallo smartphone su dispositivi Android e iOS.

Non hai ancora fatto il 730? Rimedia subito!

Offerta valida fino al 30 settembre 2022 h 23:59

Scopri di più sui piani Taxfix

Per entrambi i piani, controlliamo e inviamo la tua dichiarazione senza errori all’Agenzia delle Entrate.

Instant

ADVANCED

PREMIUM

Live chat con i nostri esperti

L’anno scorso hai avuto poche spese e una sola CU
Vuoi che un esperto fiscale controlli tutto per te

Assistenza telefonica

Non vuoi perderti bonus, deduzioni e detrazioni

Hai documenti extra e informazioni da aggiungere
L’anno scorso hai avuto tante spese e/o più tipi di reddito
Hai figli/e o familiari a carico

Hai bisogno di consigli su misura e assistenza diretta

Videochiamate con commercialista dedicato

Consulenza per ottimizzare dichiarazioni prossimi anni