Caricamento in corso

Detrazione Asilo Nido: Come Richiederla con il 730

Sergio
27. Luglio 2021

Hai iscritto i tuoi figli al nido?
Facendo la dichiarazione dei redditi col 730 puoi scaricare parte delle spese sostenute per la frequenza e risparmiare sulle imposte.

In quest’articolo spiegheremo come funziona questo “sconto sulle tasse” previsto per chi fa la dichiarazione dei redditi. Con Taxfix, peraltro, fai il tuo 730 online in tutta comodità dal computer di casa o smartphone.

Indice

  • Quanto posso risparmiare grazie alla detrazione asilo nido?
  • Come ottenere la detrazione asilo nido?
  • Bonus asilo nido e detrazione: sono cumulabili?

Quanto posso risparmiare grazie alla detrazione asilo nido?

Puoi detrarre il 19% della retta del nido dall’Irpef lorda, fino ad un massimo di 632 Euro per ciascun figlio fiscalmente a carico.

L’agevolazione spetta per i bimbi che frequentano asili nido pubblici e privati.

Puoi detrarre al 19% anche le spese sostenute per:

  • le cosiddette ‘sezioni primavera’, che assolvono alla stessa funzione degli asili nido
  • il servizio fornito nella provincia autonoma di Bolzano dagli assistenti domiciliari definiti ‘Tagesmutter’ (cosiddetta ‘mamma di giorno’).

Se i tuoi figli fruiscono di altri servizi di assistenza domiciliare all’infanzia, o di strutture simili ad asili nido, sarà necessario verificare di volta in volta se puoi beneficiare della stessa detrazione.

Importante: dal 1° gennaio 2020 le spese per la frequenza del nido possono essere detratte solo se effettuate con metodi tracciabili, come bonifici bancari o postali, carte di credito di debito e prepagate o assegni bancari e circolari.

Se paghi la retta in contanti, non potrai usufruire della detrazione.

Vuoi fare la dichiarazione dei redditi? Occhio alla scadenza 730 prevista per quest’anno.

Come ottenere la detrazione asilo nido?

Puoi detrarre l’importo previsto dalla legge indicando le spese sostenute nel modello 730.

Ricorda di conservare sempre i documenti che dimostrano la spesa: fatture, bollettini bancari o postali, ricevute o quietanze di pagamento.

La detrazione dovrà essere divisa tra i genitori, in base a quanto ognuno di essi ha speso. Se il documento di spesa è intestato al bambino o ad uno solo dei coniugi sarà possibile indicare sulla fattura la percentuale di ripartizione.

Bonus asilo nido e detrazione: sono cumulabili?

No, non lo sono!

Se hai già fruito del bonus asilo nido non potrai richiedere la detrazione fiscale della retta del nido.

Puoi dare un’occhiata alla circolare dell’INPS, se ti va di approfondire