Caricamento in corso

Visite Fiscali 2021: Orari Reperibilità Malattia Dipendenti

2. Marzo 2022

L’assenza per malattia è un diritto dei lavoratori, a fronte del quale la legge prevede degli obblighi precisi. Le regole da rispettare sono diverse a seconda che tu sia un dipendente pubblico o privato: ecco tutto quello che c’è da sapere su orari reperibilità malattia, possibili sanzioni e casi di esenzione dalle visite fiscali.

Come funzionano le visite fiscali INPS

Come lavoratore dipendente, quando ti assenti dal lavoro per malattia devi documentare il tuo stato di salute inviando un certificato medico all’INPS. Il certificato viene trasmesso per via telematica dal tuo medico di base e deve includere l’indirizzo a cui ti rendi reperibile in caso di visita fiscale.

Se serve, puoi chiedere al medico di inviarti una copia elettronica del certificato via email o tramite PEC.

Con l’invio del certificato medico viene avviata la procedura del Polo Unico dei Controlli Inps, che dal 2018 ha acquisito la competenza esclusiva sulle visite fiscali ai dipendenti pubblici e privati. Durante il tuo periodo di malattia, il Polo Unico può mandarti una o più visite di controllo da parte di un medico fiscale, ma soltanto all’indirizzo indicato nel certificato ed entro le specifiche fasce di reperibilità fissate per legge.

Da sapere: puoi ricevere la visita di controllo del medico fiscale anche più volte in uno stesso giorno, ma sempre nel rispetto degli orari reperibilità malattia.

Sanzioni per mancato rispetto degli orari reperibilità malattia

Se il medico fiscale non ti trova a casa durante gli orari di reperibilità, incorrerai in una sanzione per assenza ingiustificata.

La sanzione consiste nella decurtazione di una parte dello stipendio, pari al:

  • 100% della retribuzione per i primi 10 giorni di malattia
  • 50% dall’undicesimo giorno di malattia in poi.

Se il motivo della tua mancata reperibilità è legittimo e giustificabile, puoi evitare la sanzione presentando la documentazione adeguata entro 15 giorni dalla ricezione della notifica.

La legge prevede fasce e orari reperibilità malattia diversi a seconda delle categorie di lavoratori: in altre parole, gli orari in cui dovrai farti trovare a casa per la visita di controllo del medico fiscale cambiano a seconda che tu sia dipendente di un ente pubblico o di un’azienda o organizzazione privata.

Visite fiscali dipendenti pubblici: in quali fasce di reperibilità aspettarsele

Per dipendenti pubblici si intendono:

  • i lavoratori statali
  • gli insegnanti
  • i lavoratori della Pubblica Amministrazione
  • i lavoratori degli Enti locali
  • i vigili del fuoco
  • la Polizia di Stato
  • i lavoratori delle Asl
  • i militari e le forze armate in generale.

Per queste categorie di lavoratori valgono le seguenti fasce di reperibilità:

Orari di reperibilità dipendenti pubblici
validi 7 giorni su 7, weekend e festivi compresi
Mattina
Dalle 9:00 alle 13:00
Pomeriggio
Dalle 15:00 alle 18:00

Visite fiscali dipendenti privati: fasce di reperibilità e orari

Chi lavora presso aziende o organizzazioni private dovrà invece rispettare gli orari di reperibilità che seguono:

Orari di reperibilità dipendenti privati
validi 7 giorni su 7, weekend e festivi compresi
Mattina
Dalle 10:00 alle 12:00
Pomeriggio
Dalle 17:00 alle 19:00

Hai già la tua Certificazione Unica (CUD) oppure ne hai più di una? Scopri se hai l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi rispondendo a 5 domande.

Visite Fiscali Orari - Casi di esclusione

Ci sono delle eccezioni alle regole che abbiamo appena descritto.

Esistono infatti:

  • dei casi di esonero dalle fasce di reperibilità (indicato già nel certificato di malattia rilasciato dal medico curante)
  • dei casi in cui non vige nessun esonero dalla visita fiscale, ma l’assenza può essere considerata giustificata.

Nei casi di esonero dalla reperibilità rientrano:

  • le patologie gravi che richiedono terapie salvavita
  • le malattie per cui è riconosciuta la causa di servizio (solo per patologie ascritte alle prime tre categorie della Tabella A allegata al Dpr n. 834/1981 o per patologie rientranti nella Tabella E dello stesso decreto)
  • le malattie quelle alla situazione di invalidità civile riconosciuta, pari o superiore al 67%.

Le cause di assenza giustificata dalla visita di controllo sono invece:

  • i casi di forza maggiore, adeguatamente documentati e giustificati
  • situazioni che hanno reso necessaria e indifferibile la presenza immediata del lavoratore in un luogo diverso dall’indirizzo indicato nel certificato
  • visite, prestazioni e accertamenti specialistici contemporanei alla visita fiscale, a patto che si possa dimostrare che non potevano essere effettuati in orari diversi da quelli di reperibilità
  • ogni serio e fondato motivo che renda ragionevole l’allontanamento del lavoratore dal proprio domicilio (come specificato dalla Cassazione, con la sentenza n. 10661/2016).

Vuoi oppure devi fare la dichiarazione dei redditi? Con Taxfix presenti il tuo 730 online in tutta comodità dal computer di casa o smartphone. Occhio alla scadenza 730 prevista per quest’anno.

Chi Siamo
Crediamo che fare la dichiarazione dei redditi possa essere più semplice e comprensibile per tutti. Per questo abbiamo fondato Taxfix. Ti guidiamo passo dopo passo attraverso la tua dichiarazione dei redditi, con domande semplici e un linguaggio chiaro e comprensibile. Taxfix è disponibile da computer e dallo smartphone su dispositivi Android e iOS.